InfoErbe

Mirica

Myrica cerifera L.

Fri, 17 Nov 2006 10:11:15 +0100

Raccolta e Preparazione

Le foglie possono essere raccolte in primavera o prima estate, mentre la corteccia della radice e del basso tronco e la radice stessa vanno raccolti dall’estate all’autunno.
Le piante danneggiate o che hanno sofferto le intemperie sono solitamente molto più ricche in resina rossa (acido miricinico) che è un buon indice della potenza della pianta.
In queste piante anche il legno del primo tronco è rosso , mentre le piante più giovani o più rigogliose hanno molto meno resina.

Scavate le radici o tagliate quelle esposte alle intemperie. Mantenete radici e fusti coperti con una pezza bagnata e staccate la corteccia. Iniziate subito dopo a ridurre il legno rosso in piccoli pezzi. Se questa operazione non viene fatta quando la pianta è fresca diventerà quasi impossibile, data la durezza del legno e della radice. Se non si può compiere l’operazione in situ mantenere i vegetali in frigo per uno o due giorni, perché rimangano lavorabili. In seguito si può passare alla trasformazione. Per produrre polvere è possibile solo utilizzare la corteccia; il legno sarebbe troppo duro e va utilizzato per tinture.

Le foglie essiccate ed intere rimangono stabili per un anno e mezzo, la corteccia ed il legno per un anno, dopo il quale le resine si deteriorano e la parte astringente diventa predominante (la qual cosa può essere utilizzata per valutare i prodotti sul mercato).

Per produrre la Composition Powder combinare le quattro piante in taglio grossolano, passarle al macinadroghe, setacciare e passare al macinadroghe i pezzi ancora grossolani e così via fino ad ottenere una polvere uniforme.

Fri, 17 Nov 2006 10:11:15 +0100

Glossario

Licenza Creative Commons
Il database InfoErbe
è pubblicato con
Licenza Creative Commons

Marco Valussi
Luciano Posani

Copyright 2000 - 2005 Miro International Pty Ltd. All rights reserved. Mambo is Free Software released under the GNU/GPL License.