InfoErbe

Piscidia

Piscidia piscipula (L.) Sarg.

Sat, 04 Jun 2005 12:53:25 +0200

Utilizzo

  • Utilizzi vari

    La Piscidia è un sedativo molto potente, utilizzato nella tradizione dei nativi nordamericani come veleno per i pesci. Nonostante non sia velenoso per gli esseri umani, è bene non superare i dosaggi consigliati. E' un rimedio molto efficace e potente per condizioni dolorose come nevralgie ed emicranie. Può anche essere utilizzato per diminuire il dolore della dismenorrea o dell'ovulazione. Ma il suo utilizzo elettivo è sicuramente quello nell'insonnia causata da dolore o tensione nervosa.
    Di questa pianta Ellingwood scrive che nel dosaggio appropriato: “causerà un sonno calmo e riposante, quando l'insonnia sia dovuta ad eccitazione nervosa, preoccupazioni, ansia, o in pazienti anziani, nevrastenici o in bambini”. Scrive anche che le indicazioni specifiche sono: “dolore, febbri infiammatorie, reumatismo, tosse spasmodica, bronchite, tisi, dismenorrea, coliche intestinali, coliche da calcoli biliari, coliche renali, dolore del parto, nevralgia al viso, nevralgia ovarica, insonnia, delirio, isteria, mal di denti”.

  • Sat, 04 Jun 2005 12:51:28 +0200

Glossario

Licenza Creative Commons
Il database InfoErbe
è pubblicato con
Licenza Creative Commons

Marco Valussi
Luciano Posani

Copyright 2000 - 2005 Miro International Pty Ltd. All rights reserved. Mambo is Free Software released under the GNU/GPL License.