InfoErbe

Artemisia

Artemisia vulgaris L.

Sat, 19 Apr 2008 12:04:47 +0200

Utilizzo

  • Gastrointestinali, disturbi

    L'azione dell'Artemisia è indubbiamente concentrata sul sistema gastrointestinale e gli autori concordano nell'attribuirle proprietà oressigeniche, stomachiche e coleretiche, toniche e stimolanti.
    Le indicazioni principali per la pianta sono dispepsia nervosa, anoressia e debolezza digestiva, problemi con la digestione dei lipidi.

    Secondo Moore e Mrs Greeve l'infuso raffreddato è un tonico digestivo. Moore lo consiglia nei casi di gastrite cronica e ulcere gastriche (da ipocloridria), da prendersi un’ora prima di cena e subito prima di andare a letto. Nella fase acuta e dolorosa, piccoli sorsi nel momento del bisogno sono di aiuto.

  • Mon, 31 Jan 2005 18:00:56 +0100
  • Epatobiliari, disturbi

    Un altro campo d'azione è il metabolismo dei lipidi, grazie all'effetto antiossidante sul fegato. Per quelle persone con la tendenza ad esagerare con i grassi e con problemi nella loro digestione (mal di testa e/o nausea mattutina, lingua “coperta” e alito pesante, emorroidi) l'infuso freddo preso alla sera per una ventina di giorni migliora la digestione lipidica e diminuisce il carico di chilomicroni nel flusso ematico, rendendolo più fluido.

  • Mon, 31 Jan 2005 18:01:36 +0100
  • Altri utilizzi

    Altre attività sono quella emmenagoga e quelle diaforetica e diuretica

    Sempre secondo i due autori l'infuso caldo è diaforetico per febbri “secche” e per fluidificare il catarro in caso di sinusite o catarro polmonare.

    Il suo utilizzo come emmenagogo per mestruazioni irregolari o ritardate, dismenorrea e amenorrea funzionale sembra superato, ma potrebbe far parte di una ricetta più complessa.

    L'infuso e la tintura acetica sono ottimi per l'applicazione locale come linimento su distorsioni, iperestensioni, slogature oppure sulla fronte per mal di testa e nausea.

    Una specie vicina, la A. argyi, viene usata in Cina esternamente per la moxa ed internamente come rimedio amaro, pungente e caldo, per scaldare i meridiani e fermare le emorraggie, e per disperdere il freddo e ridurre il dolore.
    Le indicazioni sono: dolore addominale freddo, mestruazioni irregolari, amenorrea e luecorragia.

  • Mon, 31 Jan 2005 18:02:27 +0100

Glossario

Licenza Creative Commons
Il database InfoErbe
è pubblicato con
Licenza Creative Commons

Marco Valussi
Luciano Posani

Copyright 2000 - 2005 Miro International Pty Ltd. All rights reserved. Mambo is Free Software released under the GNU/GPL License.