InfoErbe

Camomilla romana

Chamaemelum nobile (L.) All.

Sat, 19 Apr 2008 12:10:29 +0200

Utilizzo

  • Utilizzi vari

    Alla Camomilla romana vengono attribuite azioni molto simili a quelle della Camomilla vera: riduce il gonfiore intestinale, calma gli spasmi muscolari, riduce nausea e vomito ed ha effetti antiinfiammatori su pelle e mucose.
    Gli usi più tipici sono come leggero sedativo, come recuperativo nel caso di convalescenza, per indigestioni con flatulenza causate da nervosismo e stress.
    Nella medicina popolare era ritenuta un tonico, uno stomachico, un soporifero e un antispasmodico.
    Viene usata in fitoterapia per ulcere, gastriti, pirosi gastrica e ferite di lenta guarigione. Altre indicazioni comprendono: anoressia, gonfiore e pesantezza post-prandiale, nausea, coliche nei neonati, costipazione spastica, disordini mestruali, sinusite, rinite allergica, mucosite nasale e faringea, otite, ferite, scottature, piaghe da decubito, emorroidi e disordini epatici e colecistici.

  • Mon, 21 Mar 2005 10:10:03 +0100

Glossario

Licenza Creative Commons
Il database InfoErbe
è pubblicato con
Licenza Creative Commons

Marco Valussi
Luciano Posani

Copyright 2000 - 2005 Miro International Pty Ltd. All rights reserved. Mambo is Free Software released under the GNU/GPL License.